West USA

Io in America nemmeno ci volevo andare

10 ottobre 2016

Mi trova pienamente d’accordo la frase “il viaggio più bello è quello che dobbiamo ancora fare” ma questa volta, dopo questo viaggio, sarà un po’ più difficile immaginarne un altro che possa stravolgermi così.

Io in America nemmeno ci volevo andare.

Da vera innamorata dell’Asia, gli States, erano una meta che snobbavo proprio: centri commerciali, dollari, consumismo, città senza radici storiche, auto giganti su giganti strade, tutto troppo grande quasi esagerato, insomma diciamo che non mi sono mai preoccupata di grattare via dal mio sapere di viaggiatrice quello strato di banalità e stereotipi che caratterizzano gli Stati Uniti.

Il bello della vita del viaggiatore, è invece proprio quello di ritrovarsi ad organizzare itinerari per visitare e scoprire luoghi che non rientrano tra le prime scelte ogniqualvolta si fantastica di viaggi e si immagina di fermare con il dito il mappamondo. E così eccomi con una cartina in mano, il pc acceso e 7 voli prenotati: west USA on the road con tappa finale sulle spiagge delle Bahamas.

E adesso posso dirlo. WOW. Sarà che è stato il nostro viaggio di nozze, sarà che avevamo trenta giorni a disposizione per godercelo a pieno, sarà perchè l’itinerario l’abbiamo studiato talmente tanto nel dettaglio che calzava alla perfezione, sarà per altri mille motivi, che vi svelerò post dopo post, che è stato un viaggio semplicemente incredibile. INCREDIBILE.

Scenic Drive direzione Capitol Reef

Dopo decine di racconti letti, pareri e consigli chiesti a chi già aveva sfrecciato sulle maestose strade del sogno americano, le aspettative sono cresciute a dismisura, e con grande felicità ora posso dire che sono state ampiamente soddisfatte. Ogni tappa raggiunta ci lasciava con la bocca spalancata e gli occhi lucidi davanti ad un panorama meraviglioso del quale riuscivo solo a pensare “Eccoloooo!” e me ne stavo lì a contemplare lo spettacolo che solo pochi mesi prima riuscivo solamente ad immaginare.

dsc_0397
Grand Canyon

Non si riesce a spiegare quello che si prova davanti all’immensità di panorami mozzafiato che ha da offrirti l’America: strade infinite che si percorrono per km e km che ti guidano verso maestosi parchi nazionali che custodiscono bellezze impagabili come scrigni di tesori preziosi. Ogni tappa è un capolavoro a sè completamente differente da tutte le altre, con un crescendo di stupore e questo credo che sia il punto di forza di questo viaggio.

dsc_0557
Goblin Valley

Ma ora bando alle ciance, passiamo ai fatti.  Ho realizzato un post dove trovate un pò di info pratiche e  il nostro itinerario giorno per giorno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *