Vietnam

Vietnam centrale: visitare il Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang

2 aprile 2019

Il Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang è una meta del Vietnam centrale ancora poco battuta e lontana dal turismo di massa, spesso esclusa dai classici itinerari da chi si appresta a visitare il paese per la prima volta.
Nonostante non sia facile trovare informazioni in merito soprattutto in italiano, nei mesi che hanno preceduto la nostra partenza mi ero documentata parecchio e, nonostante il tempo a disposizione per scoprire un paese sia sempre troppo poco, avevo deciso fin da subito che doveva essere una tappa obbligata del nostro viaggio in Vietnam.


Dichiarato Patrimonio dell’Unesco nel 2003, questo parco comprende le montagne carsiche più antiche dell’Asia. Con alture ricoperte da foreste pluviali attraversate da ruscelli che scorrono tra le rocce, il vero tesoro del Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang risiede nel suo sottosuolo che, percorso da spettacolari fiumi sotterranei, accoglie oltre 300 grotte, molte di dimensioni e lunghezza straordinaria.

Paradise Cave

Tra le centinaia di grotte presenti si trova anche la più grande al mondo, la Son Doong, scoperta solamente nel 2009 ma aperta ai turisti nel 2014, così grande che potrebbe contenere un intero quartiere di Manhattan, compresi grattacieli di 40 piani. La sua visita non è per tutti in quanto ha un costo molto elevato, si parla di 3.000 dollari a persona ed ha una durata di 5 giorni. Ad oggi l’unica agenzia locale autorizzata ad entrare nella grotta è Oxalis. Occorre prenotare l’escursione molti mesi prima ed è consigliata oltre che una buona conoscenza delle tecniche di speleologia anche una sufficiente preparazione fisica.
Vi ho incuriosito? Ebbene non disperate perchè il National Geographic ha realizzato un’esperienza interattiva alla portata di tutti che permette di esplorare la grotta a 360° restando comodamente seduti davanti al proprio pc. Clicca qui per godere dello spettacolo.


La Son Doong fortunatamente non è l’unica grotta visitabile, infatti il parco di Phong Nha-Ke Bang ne custodisce molte altre facilmente accessibili ad un costo contenuto per chiunque voglia esplorare questa zona splendida del Vietnam. Di seguito alcune tra le più belle e note del parco:

Thien Duong (Paradise Cave)
Se non avete molto tempo a disposizione, un budget limitato ma volete comunque godere dello spettacolo sotterraneo che nasconde il parco Phong Nha-Ke Bang, allora non dovete perdervi questa grotta con migliaia di stalattiti e stalagmiti. Il primo chilometro può essere percorso da chiunque e in completa autonomia grazie alla passerella in legno che l’attraversa e le scalinate ben illuminate che rendono la visita agevole. L’ingresso costa 250.000 Dong.
Se invece volete addentrarvi nel cuore della grotta dovrete affrontare un trekking di 7 km che inizia proprio dopo il primo chilometro: un cancellino alla fine della passerella fa accedere al restante percorso da dove iniziare la vera avventura. L’escursione prevede anche una breve nuotata nel fiume sotterraneo e un pranzo al sacco all’interno della grotta! Questo tratto si compie con un’escursione giornaliera e si può realizzare esclusivamente con una guida.

Paradise Cave

Phong Nha Cave
Questa è stata la prima grotta ad essere aperta al pubblico ed è facilmente visitabile da soli in mezza giornata semplicemente salpando su una delle tante dragon boat (tradizionali imbarcazioni) presenti sul fiume Son al villaggio di Phong Nha. Una volta all’interno della grotta le barche spengono i motori e si procede a remi. Questa grotta fu utilizzata in passato come rifugio, deposito e anche ospedale durante la guerra, è una grotta che racconta un pezzo di storia importante che ha segnato profondamente il paese. Appena fuori dalla Phong Nha Cave è possibile visitare la Tien Son Cave, una grotta asciutta alla quale si accede affrontando una salita di gradini.

Hang Toi (Dark Cave)
Se siete amanti dell’avventura non perdetevi per nulla al mondo questa grotta. La grotta è completamente al buio per questo si visita armati di caschetto con torcia. Una volta raggiunto l’interno della grotta ci si ritrova in una camera piena di fango. Raggiungerla non è una passeggiata in quanto si accede alla grotta attraverso una zipline e poi occorre nuotare per arrivare fino all’ingresso (viene fornito un giubbotto galleggiante). Infine si rientra in kayak facendo prima tappa presso alcuni pontili di legno muniti di funi e zipline dai quali è possibile divertirsi un pò tuffandosi nelle acque del fiume sottostante.

Hang En
Una delle grotte più grandi e più belle del mondo, si trova vicino a Hang Son Doong, la grotta più grande del mondo. Per vedere questa grotta è necessario un trekking di un giorno attraverso la giungla e le valli nella zona centrale del Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang. Si attraversa un villaggio locale ed è previsto il pernottamento nella grotta.

Hang Va
Questa spettacolare grotta presenta al suo interno formazioni uniche mai conosciute prima nel mondo speleologico. Di recente apertura, è una grotta perfetta per gli avventurieri in quanto si visita con una spedizione di due giorni e una notte e include la visita ad un’altra grotta chiamata Nuoc Nut.

In bici per il Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang

Come raggiungere il Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang

Per chi arriva da Hanoi ci sono diverse soluzioni, la più veloce ma anche quella più costosa è prendere un aereo da Hanoi per Dong Hoi (circa un’ora) e poi un mezzo per raggiungere il proprio alloggio a Phong Nha che dista dall’aeroporto circa 35-40 km. Noi una volta atterrati abbiamo optato per un bus locale: usciti dall’aeroporto abbiamo raggiunto la strada principale dove abbiamo preso un bus che al costo di 33000 Dong a testa (circa € 1,30) in circa un’ora ci ha portato alla fermata vicino al nostro alloggio. Il bus passa ogni ora dalle 6 di mattina fino alle ore 17. Noi abbiamo volato con la compagnia Vietnam Airlines spendendo € 45 a testa. L’altra compagnia che copre la tratta è la Vietjetair.
L’alternativa al bus locale una volta arrivati a Dong Hoi è farsi organizzare un mezzo privato contattando per tempo la struttura scelta, il costo varia a seconda di quante persone viaggiano, per due persone la richiesta si aggira attorno ai € 10 a testa.

Un altro modo per raggiungere Phong Nha-Ke Bang da Hanoi è con un treno notturno. Orari e disponibilità del treno sono consultabili sul sito ufficiale delle ferrovie del Vietnam. Purtroppo il sito non consente il pagamento con carte di credito non vietnamite. Se si ha la necessità di prenotare in anticipo,è possibile farlo sul sito Baolau, si tratta di un’agenzia viaggi vietnamita affidabile che trattiene una commissione sull’acquisto del biglietto.

Il modo più economico per spostarsi da Hanoi a Phong Nha-Ke Bang è con uno sleeping bus che impiega circa 10 ore e arriva a Phong Nha Village. Da qui poi occorre organizzare un mezzo privato oppure prendere un taxi per raggiungere il proprio alloggio.

Wild Boar Eco Farm

Dove alloggiare a Phong Nha-Ke Bang

Abbiamo pernottato due notti presso Phong Nah Farmstay. Si tratta di un bellissimo lodge lontano dal centro principale di Phong Nah, immerso nelle campagne tra risaie e campi verdissimi con bufali al pascolo. Questo è il luogo perfetto se si vuole staccare dal caos delle città, un posto unico dall’atmosfera rilassata e la pace che regna tutta intorno. Hanno una piscina e un ristorante/bar dove mangiare molto bene (la colazione è l’unico pasto incluso nel costo della camera). Di fronte alla struttura principale, attraversando la strada si accede ad una seconda struttura più piccola di recente costruzione dedicata al relax: è presente un bar, un’altra piscina, una scacchiera gigante, un tavolo da biliardo. La sera fanno musica dal vivo e proiettano film in lingua originale, noi abbiamo avuto l’occasione di rivedere Forrest Gump.
Hanno diverse tipologie di camere, il prezzo varia per notte da 750.000 Dong per le singole a 1.950.000 Dong per le familiari.
Organizzano tantissimi tour da uno fino a tre giorni, per conoscere tutte le proposte e prenotare le escursioni sarà sufficiente inviargli una mail, in risposta riceverete una quantità incredibile di informazioni così da scegliere il tour perfetto per voi e pagare il tutto direttamente in loco.
Qui trovi una galleria di bellissimi scatti realizzati a Phong Nah Farmstay e dintorni.

Paradise Cave

Noi, dopo una difficile scelta, abbiamo optato per un tour giornaliero “The Discovery one day tour of the National Park” che, al costo di 50 dollari a testa ci ha permesso di unire la visita di una delle grotte più belle come Paradise Cave, a qualcosa di più dinamico e avventuroso come la Dark Cave.

Cosa fare a Phong Nha-Ke Bang

Se ancora non vi ho convinto ad inserire in itinerario il Parco Nazionale di Phong Nha-Ke Bang, sappiate che questa tappa merita non solamente se si desidera visitare una o più grotte presenti nel sottosuolo, ma anche per esplorare la bellissima valle rurale costellata di fattorie e piccoli villaggi. Il Phong Nha-Ke Bang è una zona del paese ancora autentica che rigenera e dove riscoprire la bellezza delle cose semplici, come ammirare il tramonto sulle risaie o sorseggiare una birra fresca facendosi dolcemente cullare da un’amaca.

Wild Boar Eco Farm

Abbiamo trascorso il nostro primo giorno al Parco Nazionale per le strade sterrate di Bong Lai Valley in sella alla bici fornita gratuitamente dal nostro lodge, il mezzo perfetto per scoprire senza fretta la zona circostante. Girovagando senza una meta precisa abbiamo trascorso una delle giornate più belle di tutto il nostro viaggio in Vietnam.
Se è ora di pranzo o semplicemente pedalare vi ha messo sete, fate una sosta al Pub with Cold Beer.  Tutto quello che viene servito è di loro produzione ma la vera specialità di questo posto è il pollo che viene preso direttamente dall’aia e cucinato per voi. Hanno anche opzioni vegetariane inoltre fanno la migliore salsa di arachidi al mondo (o almeno così dicono!).


Se si prosegue per un paio di chilometri lungo la stessa strada si raggiunge il Wild Boar Eco Farm. Si tratta di un’attività a conduzione famigliare dove è possibile mangiare e pernottare. Anche qui servono birra fredda e deliziosi piatti locali preparati sul momento in un ambiente semplice, noi nel nostro girovagare in bici abbiamo deciso di fare una sosta per un pranzo con vista immersi in una vera oasi di pace.
Al ritorno si può fare una sosta al Duck Stop, impossibile non notarlo. Si trova al primo posto nella classifica di Tripadvisor “cosa fare a Phong Nha”. Oltre a servire dei pasti semplici, la particolarità di questo luogo, anche questo rigorosamente a conduzione famigliare, è la possibilità di poter dare da mangiare alle centinaia di papere starnazzanti che ci abitano e salire sul dorso del bufalo d’acqua dal nome Donald Trump.
Infine se si ha voglia di fare un bagno nel fiume, il Bomb Crater Bar offre bibite fresche, un autentico caffè vietnamita oppure un rapido spuntino, il tutto servito in un posto ombreggiato e rilassato proprio sul fiume.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.