Lapponia

Il nostro itinerario in Lapponia norvegese

13 ottobre 2016

Vedere l’aurora boreale è stato sicuramente il motivo principale che ci ha spinto ad intraprendere questo viaggio, ma fermarci solamente a questo sarebbe estremamente riduttivo. Mi spiego meglio: sicuramente è un ottimo motivo ma i paesaggi naturali che lasciano senza fiato, le tantissime escursioni possibili e le esperienze uniche che solo i Paesi nordici possono offrire, vi convinceranno che è un viaggio che vale la pena inserire immediatamente nella vostra “travel wishlist”.
Inoltre facendo tappa obbligata a Oslo, ne abbiamo approfittato per visitare la capitale.

Info pratiche:

  • 2 persone.
  • 7 giorni totali, dal 27 dicembre al 3 gennaio.
  • 2 città: Tromsø e Oslo.
  • 4 voli: Malpensa-Oslo; Oslo-Tromsø; Tromsø-Oslo; Oslo-Malpensa;

Costi:
sfatiamo la leggenda che si tratta di un viaggio troppo costoso e fuori portata per molti. E’ vero, sicuramente non è un viaggio economico, ma con qualche accorgimento e soprattutto con il fai da te è possibile risparmiare parecchio. Inoltre noi, non potendo fare diversamente, siamo andati nel periodo più costoso dell’anno ma se si ha la possibilità di posticiparlo o anticiparlo anche solo di qualche settimana i costi cambiano considerevolmente.

  • € 900 di voli in due
  •  € 445 di alloggi in due
  • € 800 escursione di 2 giorni con aurora boreale + dog sledding + notte in tenda Sami + trasporto + 3 pasti (cena, colazione e pranzo) per due
  • € 170 escursione per vedere l’aurora boreale per due
  • € 250 whale safari per due.

 

Totale spesa del viaggio per due persone: € 2900. Per quanto riguarda il mangiare noi abbiamo risparmiato tanto scegliendo strutture con cucina in comune e facendo la spesa anzichè mangiare sempre fuori.

img_3383
Dog sledding

Itinerario di viaggio e alloggi:

giorno 1: volo con Norwegian Airlines da Milano Malpensa ore 14:35 a Oslo-Gardermoen ore 17:15; volo con SAS da Oslo-Gardermoen ore 21:45 a Tromsø ore 23:35
consiglio: noi per paura di eventuali ritardi, soprattutto visto il periodo di alta affluenza, ci siamo tenuti larghi con la partenza del secondo volo, ci sono tantissimi voli che collegano Oslo a Tromsø perciò se gli orari lo permettono non tenetevi più di un paio d’ore tra un volo e l’altro.
Alloggio: Comfort Hotel Xpress Tromsø (per 1 notte)

giorno 2: visita di Tromsø. Partenza con Lyngsfjord Adventure ore 17 di fronte allo Scandic Ishavshotel per l’escursione con notte in tenda Sami.

giorno 3:  rientro a Tromsø ore 16, ore 18 partenza con NorthenShots Tours per caccia aurora boreale. Rientro prima di mezzanotte.

Alloggio: ABC Hotel (per 2 notti)

giorno 4: ore 9 partenza dal porto con Artic Explorer per whale safari con rientro verso mezzogiorno.

giorno 5: volo con SAS da Tromsø ore 14:00 a Oslo-Gardermoen ore 15:55
Alloggio: Oslo Hostel Central (per 3 notti)

giorno 6: Oslo

giorno 7: Oslo

giorno 8: volo di ritorno con Norwegian Airlines da Oslo-Gardermoen ore 8:10 a  Milano Malpensa ore 10:50

Consigli utili:

  • E’ freddo, molto freddo ma.. non così freddo! In città le temperature di giorno si aggirano attorno lo zero mentre in escursione, fuori dal centro abitato, si scende fino a -20/30° C. Mi rendo conto che solo a leggere questi numeri vengono i brividi di freddo ma in realtà si tratta di un clima secco perciò si avrà la sensazione di percepirne di più. Inoltre si tratta di alternare luoghi all’aperto a luoghi al chiuso in modo da permettere al nostro corpo di non congelarsi mai del tutto, soprattutto quando si rimane fermi in attesa della comparsa dell’aurora.
  • E’ buio ma.. buio sempre! Ci sono quattro forse cinque ore di luce al giorno ad ogni modo se vi recate da dicembre fino a metà gennaio per tutta la durata del viaggio dimenticatevi il sole in quanto non sorge mai, farà timidamente la sua comparsa sopra l’orizzonte solamente dopo il 15 gennaio. Perciò il mio consiglio è di cercare di organizzare le attività e di conseguenza le giornate tenendo in considerazione questo fattore, alle 3 del pomeriggio vi sembrerà già notte inoltrata.
  • Come mi vesto? A strati, tre o quattro a seconda della situazione. La famosa cipolla qui trova la morte sua. Parte sopra: maglia termica o di lana a contatto con la pelle, maglia tecnica e pile sopra. Parte sotto: calzamaglia e pantaloni da neve (quelli che si usano per sciare sono perfetti). Giubbotto, sciarpa (lo scalda collo è molto più comodo), cuffia, guanti da neve e sotto guanti in materiale tecnico, calzettoni di lana e scarponi dopo sci, fondamentali per tenere i piedi sempre al caldo. Noi abbiamo utilizzato l’abbigliamento che usiamo per sciare tutto rigorosamente acquistato al Decathlon, poca spesa molta resa (i dopo sci li abbiamo pagati 13€!). Considerate che in escursione spesso viene fornita una tuta termica da indossare sopra a tutto. Insomma freddo non ti temo!
  • Per le previsioni sempre aggiornate e attendibili dell’aurora scaricate l’app NorwayLights.
  • Recatevi presso l’affollato Visit Tromsø il centro del turismo in centro a Tromsø, vi daranno un sacco di info e consigli utili.
  • Se è una di quelle serate sfortunate dove proprio l’aurora non vuole far capolino, potrete comunque godere di un bellissimo spettacolo: basterà prendere la Fjellheisen Cable car, la funivia con la quale è possibile raggiunge un punto sopraelevato, dove godere di un fantastico panorama sulla città illuminata e il suo fiordo, noi purtroppo l’abbiamo trovata chiusa perchè in ristrutturazione.
  • Non perdetevi una bevuta alla birreria Mack.. potrete dire di aver bevuto la birra più a nord del pianeta!
  • E’ possibile noleggiare un’auto e fare in fai da te anche la ricerca dell’aurora ma sinceramente sconsiglio di guidare in queste zone se non si è esperti di guida su ghiaccio, le strade al di fuori del centro abitato sono costantemente ricoperte di neve e ghiaccio.
img_3392
In navigazione tra i fiordi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *