West USA

Il nostro itinerario tra west USA e Bahamas

10 ottobre 2016

Se state per tirare fuori dal cassetto il sogno americano ecco il post che fa per voi. Qui trovate tutte le info pratiche e le risposte alle mille domande che, inevitabilmente, si pone chi affronta questo viaggio per la prima volta.

Le nostre quattro settimane a disposizione sono state così suddivise: le prime tre dedicate all’on the road in west USA e una di completo relax sull’isola di Exuma, Bahamas.

Info pratiche:

  • 2 persone.
  • 30 giorni totali, dal 23 luglio al 21 agosto 2016.
  • 7 voli: Bologna-(scalo Londra)-San Francisco; Los Angeles-(scalo Atlanta)-George Town, Exuma; Exuma-Miami; Miami-(scalo Londra)-Bologna;
  • 4 stati attraversati nell’on the road: California, Utah, Nevada e Arizona;
  • 5 città, di cui una fantasma: San Francisco, Bodie, Las Vegas, Los Angeles e Miami;
  • 5503 km percorsi in auto, una Nissan Versa noleggiata con Hertz;
  • 17 alloggi prenotati tramite booking.com e il sito ufficiale della struttura;
  • 12 parchi: Sequoia National Park, Yosemite National Park,  Death Valley, Zion National Park, Bryce Canyon, Capitol Reef National Park, Goblin Valley State Park, Canyolands, Arches National Park, Monument Valley, Coyote Buttes North, Grand Canyon;
  • € 11.300 spesa totale del viaggio per due persone, di cui € 3.690 di voli e € 2.980 di alloggi (per una media di circa 50€ a testa a notte).

Itinerario di viaggio e alloggi:

giorno 1: volo con British Airways da Bologna ore 8:15 a San Francisco ore 17 (ora locale – 9 ore rispetto l’Italia) scalo a Londra.
Alloggio: Cable Car Hotel (4 notti).

giorno 2-3-4: San Francisco.

_dsc0078
San Francisco

giorno 5: Ritiro auto a noleggio ore 8:30 imbocchiamo la Highway 1, Pacific Coast Highway, passiamo per Santa Cruz e percorriamo la 17 Mile Drive a Monterey, attraversiamo il Bixby Creek Bridge continuiamo fino a Morro Bay dove arriviamo verso sera e pernottiamo.
Alloggio: Morro Bay Sandpiper Inn.

giorno 6: Sequoia e Kings Canyon National Park, pernottiamo a Fresno.
Alloggio: Motel 6.

giorno 7: Yosemite National Park, entriamo da Oakhurst, attraversiamo il parco passiamo per il Tioga Road, visita al Mono Lake al tramonto e pernottiamo a Lee Vining.
Alloggio: Lakeview Lodge.

giorno 8: ore 9 siamo all’ingresso di Bodie, visita di circa 3 ore della città fantasma e partenza direzione Death Valley, arrivo a Stovepipes Wells nel tardo pomeriggio dove pernottiamo.
Alloggio: Stovepipe Wells Village.

_dsc0285
Alba a Zabriskie Point, Death Valley

giorno 9: in mattina Death Valley poi partenza direzione Las Vegas dove pernottiamo.
Alloggio: The Venetian (2 notti).

giorno 10: Las Vegas.

giorno 11: partenza per Zion National Park dove arriviamo verso ora di pranzo, Scenic Route 9 e pernottamento a pochi km dal Bryce Canyon.
Aloggio: Bryce Gateway Cabins.

giorno 12: Bryce Canyon, percorriamo la bellissima strada UT 12 e pernottamento a Capitol Reef.
Alloggio: Affordable Inn of Capitol Reef.

giorno 13: Capitol Reef, percorriamo la Scenic ByWay UT 24, Goblin Valley, pernottamento a Moab.
Alloggio: Moab Under Canvas.

giorno 14: Canyolands, Dead Horse Point, nel pomeriggio Arches National Park pernottamento a Monticello.
Alloggio: Blue Mountain Horsehead Inn.

dsc_0641-min-iloveimg-compressed
Canyolands

giorno 15: Monument Valley e pernottamento a Mexican Hat.
Alloggio: Valley of the Gods B&B.

giorno 16: partenza per Page, Antelope Canyon Upper prenotato dall’Italia per le ore 13 e Lower nel pomeriggio, Horseshoe Bend, Lake Powell al tramonto e pernottiamo a Page.
Aloggio: Lake Powell Motel.

dsc_0055
Upper Antelope Canyon

giorno 17: partenza all’alba direzione Coyote Buttes North, The Wave, nel tardo pomeriggio arrivo al Grand Canyon e pernottiamo a Tusayan pochi km fuori dal parco.
Alloggio: Red Feather Lodge.

giorno 18: Grand Canyon , Route 66 con sosta a Selingman e pernottiamo a Kingman.
Alloggio: Arizona Inn.

giorno 19: Route 66 fino a Los Angeles e pernottiamo.
Alloggio: Ocean Park Hotel (2 notti).

giorno 20-21: Los Angeles.

dsc_0439-2
Los Angeles

giorno 22: volo da Los Angeles  ore 00:55 arrivo ad George Town, Exuma Bahamas ore 12:35 (ora locale – 6 ore rispetto l’Italia) scalo ad Atlanta (compagnia Delta Airlines).
Alloggio: Ocean Sunrise (6 notti).

giorno 23-24-25-26-27: Exuma, Bahamas.

giorno 28: volo diretto da George Town (Exuma) ore 13:15 a Miami ore 14:30 (compagnia American Airlines) e pernottiamo.
Alloggio: Villa Italia South Beach.

giorno 29: volo da Miami ore 19:20 a Bologna ore 17:50 del giorno 30, scalo a Londra (compagnia British Airways).

dsc_0030
Monument Valley

Questo itinerario è il frutto di un paio di mesi di studio e devo ammettere che ci ha dato del filo da torcere. La domanda spontanea davanti ad ogni tappa era sempre la stessa: quanto tempo dedicargli? La cosa più difficile sicuramente è stata proprio questa, suddividere al meglio i giorni, si corre il rischio di passare più tempo in auto che nei luoghi d’interesse soprattutto considerate le lunghe distanze da percorrere.

Consigliamo questo itinerario negli USA a chi:

  • è la prima volta che affronta un on the road negli States
  • ha 3 settimane a disposizione
  • vuole vedere più cose possibili ma con i giusti tempi
  • non teme le sveglie all’alba e la stanchezza fisica
_dsc0172
Yosemite National Park

Viaggiamo sempre con un itinerario preciso e prenotando tutto da casa: oltre ad essere una delle parti che preferisco nell’organizzazione, vogliamo goderci il viaggio senza l’ansia del “dove dormiremo stanotte” e sfruttando a pieno il tempo a disposizione. Per questo viaggio più che mai, visto il periodo, è fondamentale prenotare ogni singolo alloggio e alcune escursioni con qualche mese di anticipo per non rischiare il “no vacancy” una volta là e dover poi ripiegare su soluzioni più costose. Noi siamo riusciti a prenotare tutto a fine aprile e per certe tappe non è stato semplice trovare l’alloggio che volevamo o l’escursione all’orario più comodo per noi.

Il nostro giro è stato fatto in senso orario, da San Francisco a Los Angeles, è stata una scelta voluta, c’è chi lo effettua al contrario ma sinceramente lo sconsigliamo: fatto in questo senso è semplicemente un crescendo di emozioni. Ad ogni modo gli itinerari possibili sono tantissimi e su cosa fare/vedere c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ma una scelta, ahimè, va fatta. Del resto bisogna sempre lasciarsi dietro un buon motivo per tornare, no? 🙂

  1. Scusate secondo voi è fattibile fare un tour della California tipo questo:

    3 notti San Francisco
    Volo per Las Vegas e 2 notti a Las Vegas (con un giornata alla Death valley)
    1 notte a Kanab dopo visita bryce canyon
    1 notte al the view (M.V.) dopo visita antelope canyon e horseshoe bend e serata alla MV
    1 notte a Williams dopo visita MV di buona mattina e poi Grand Canyon
    1 notte Palm springs (con sosta seligman e oatman)
    1 notte San Diego
    2 notti Los Angeles

    Grazie!!!!!

    1. Ciao Enrico! Diciamo che per fare si fa ma è un pò caotico e rischi di passare più tempo in auto che nei luoghi d’interesse. Ti scrivo punto per punto:
      3 notti San Francisco
      – ok ci vogliono tutte, prenota per tempo la visita ad Alcatraz i biglietti sono acquistabili dal sito ufficiale da 3 mesi prima.
      Volo per Las Vegas e 2 notti a Las Vegas (con un giornata alla Death valley)
      – fare la death valley in giornata è un tour de fource, inoltre uno dei ricordi più belli che ho del viaggio è l’alba a Zabriskie point. In quale periodo andrai? Se in estate farla nelle ore centrali è infattibile, temperature elevatissime. Potresti prevedere una notte dentro la DV anzichè 2 a LV.
      1 notte a Kanab dopo visita bryce canyon
      – se vieni da LV fattibile, se dalla DV difficile la tratta in auto diventa lunga.
      1 notte al the view (M.V.) dopo visita antelope canyon e horseshoe bend e serata alla MV
      – se la notte la Monument la vedi il giorno dopo è fattibile.
      1 notte a Williams dopo visita MV di buona mattina e poi Grand Canyon
      – la mattinata ti va per visita MV, metti in conto circa 4 ore per arrivare al GC che riesci a visitarlo solo il giorno seguente.
      1 notte Palm springs (con sosta seligman e oatman)
      – tratta lunga soprattutto se vuoi fermarti lungo la Route 66
      1 notte San Diego
      – ok
      2 notti Los Angeles
      – ok

  2. Ciao a tutti!
    Sto programmando il mio viaggio di nozze a fine settembre 2018.
    Secondo voi è fattibile il seguente itinerario?
    -San Francisco 3 notti a san francisco;
    -San francisco – 17 miles drive – monterey 1 notte a monterey;
    -Monterey Big Sur – Sequoia Park – Visalia 1 notte a visalia;
    -Visalia – Death Valley – Las Vegas 1 notte a Las vegas;
    -Las vegas – Grand Canyon – williams 1 notte a Williams;
    -Williams – Monument valley – Kayenta 1 notte a kayenta;
    -Kayenta – antelope canyon – Lake Powell – Horseshoe Bend – Page 1 notte a Page;
    -Page – Bryce canyon 1 notte a Bryce canyon;
    -Bryce canyon – Las Vegas 1 notte a las vegas
    -Las vegas – Los Angeles 2 notti a los angeles
    PARTENZA PER ARUBA (una settimana di relax).

    Grazie anticipatamente per la risposta.
    Nicole

    1. Ciao Nicole! Provo a scriverti quali sono i miei dubbi:
      – Visalia – Death Valley – Las Vegas 1 notte a Las vegas. Considera che da Visalia alla DV sono più di 6 ore di auto, partendo la mattina presto arriveresti alla DV per ora di pranzo. Altrettante ore ci sono dalla DV a LV, inoltre a settembre le temperature nella DV sono ancora alte.. quando la visitereste?
      – dopo LV invece di andare al Grand Canyon potresti puntare direttamente al Bryce per poi scendere verso Page, Monument Valley e tornare indietro verso LA spezzando la tratta con una tappa intermedia sulla route 66.
      – Aruba a settembre è a forte rischio uragani, sarebbe prima di metà mese o dopo?

      1. Ciao Cristina,
        effettivamente sto rivedendo l’itinerario, strutturandolo in questo modo:
        San francisco
        carmel + monterei
        mariposa
        yosemite (anche se avrei preferito il sequoia) – mammoth lake
        death valley – LV
        Bryce canyon – page
        anthelope canyon – monument valley
        grand canyon
        LA (anche se ci sono ore di viaggio per arrivarci)
        cosa ne pensi? meglio?
        Pensavamo di partire il 25 settembre, per cui arriveremo ad aruba verso l’8 ottobre circa.
        Mi hanno consigliato aruba proprio perchè non è soggetta ad uragani….sono in confusione totale! aiutooooo!

        1. Bentornata Nicole! 🙂 considera che se vedi bene Mariposa farai una bella scorpacciata di sequoia giganti, lo Yosemite è un parco meraviglioso non ti deluderà! Quando dallo Yosemite ti dirigerai verso Mammoth Lake passando dal Tioga Pass (bellissimo!) non perderti Bodie la città fantasma e Mono Lake. Grand Canyon-LA è una bella tirata da fare in un’unica giornata ma volendo si fa (considera che sarà il momento in cui percorrerai la famosa Route 66 e alcune tappe lungo la strada le farai sicuro). Ottobre è un periodo molto rischioso per i Caraibi ma quello che ti hanno detto su Aruba è vero: si trova nel limite meridionale della fascia degli uragani perciò, a differenze di tutte le altre isole caraibiche, è senz’altro la più protetta. Ad ogni modo non è impossibile che gli uragani la raggiungano, come è accaduto per esempio con l’uragano Felix nel settembre 2007. Purtroppo sono certezze che nessuno ti può dare con anticipo, si tratta di rischiare con la consapevolezza che può capitare mal tempo, come abbiamo fatto noi quando abbiamo scelto le Bahamas ad agosto (ma fortunatamente ci è andata benissimo!).

          1. Quindi l’ultimo itinerario è più fattibile mi sembra di capire.
            Grazie mille Cristina, Sicuramente ascolterò i tuoi consigli.
            Ah complimenti per il tuo blog, è sempre un piacere leggerti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *